Il nostro Voicebot per #nonpossoparlare di Save the Woman

È da quando Rosella Scalone di SPX Lab ci ha proposto il progetto di Save the Woman, #nonpossoparlare, che ci siamo sentiti profondamente coinvolti nel mettere a disposizione la nostra esperienza e il nostro know-how nella realizzazione di un Voicebot che potesse dare ulteriore forza alla lotta contro la violenza di genere.

Il progetto è ormai in fase operativa avanzata e consisterà nello sviluppo del nostro Voicebot per poterlo installare sui siti dei centri antiviolenza in modo da permettere alle donne di poter accedere 24/7/365 a informazioni ed avere in qualsiasi momento un primo contatto con le realtà che combattono giornalmente la violenza di genere sul territorio.

Il nostro chatbot permetterà di ovviare all’isolamento che l’emergenza coronavirus impone, consentendo alle donne di poter chiedere e ricevere aiuto, senza la chiamata telefonica.

Queste sono tutte le associazioni e le istituzioni che stanno collaborando al progetto #nonpossoparlare insieme a SPX Lab (Rosella Scalone, Massimiliano Margarone) e a noi:

Mignanego Società Cooperativa Sociale Onlus- Centro Pandora (Paola Campi, Benedetta Carrosio), Agorà soc. coop. sociale (Simona Binello, Alessandra Grasso), Cooperativa Jobel – Insieme Senza Violenza di Imperia (Martina Gandolfo), Roberta Rota, Pedagogista Clinico, Laura Amoretti, Consigliera di Parità della Regione Liguria, Costanza Pireri, Assessore ai Servizi Sociali di Sanremo e Responsabile Centro Provinciale Antiviolenza Imperia.

#Voicebot #MulticanalitàVocale