Crowdfunding per #nonpossoparlare

Mentre procede a pieno ritmo il nostro lavoro e l’impegno per la realizzazione del chatbot, parte anche il crowdfunding per poter dare maggior forza al progetto.
Nella prima fase le risorse raccolte ci permetteranno di avere più spazio e più tempo per lo sviluppo dell’applicazione, l’integrazione nei siti ospitanti la gestione, il monitoraggio scientifico, la divulgazione e promozione sui canali di comunicazione più appropriati.
Nella fase successiva si potrà prevedere di rendere lo strumento alla portata di tutte le donne in difficoltà, grazie alla traduzione in diverse lingue e la necessaria mediazione interculturale, per renderlo davvero accessibile e comprensibile: migliaia di donne straniere infatti vivono nelle nostre città in una situazione di abituale isolamento, anche per via delle barriere linguistiche e spesso culturali.
Il progetto vuole scavalcare questi ostacoli per poter arrivare anche a loro.

Qui i link sulla rassegna stampa del progetto: